Ernia iatale e osteopatia

Un’ernia iatale si verifica quando la parte superiore dello stomaco passa attraverso un grande muscolo (il diaframma) che separa l’addome e il torace. Il diaframma ha una piccola apertura (iato) attraverso la quale passa l’esofago, un organo di forma cilindrica che trasporta il cibo triturato, dalla bocca allo stomaco. In un’ernia iatale, lo stomaco risale attraverso quell’apertura all’interno della cavità toracica. Però mentre lo stomaco è fatto per produrre e contenere gli acidi che ci servono per digerire il cibo, l’esofago e le strutture ancora superiori fino alla bocca no. Questa è la ragione per cui il ripetuto reflusso del materiale gastrico, favorito dalla presenza di un ernia, provoca i fenomeni irritativi responsabili dei sintomi che avvertiamo.

Una piccola ernia iatale di solito non causa problemi anche se è bene comunque intervenire, ma purtroppo spesso e volentieri potresti non sapere di averla a meno che il tuo medico non lo scopra casualmente visitandoti per altri motivi.

Un ernia iatale di grandi dimensioni può consentire, con ancora più facilità rispetto ad una più contenuta, la risalita del cibo e dell’acido nell’esofago, causando bruciori di stomaco e altri sintomi più marcati.

Sintomi

Di seguito i possibili sintomi secondari alla presenza di ernie iatali e fenomeni di reflusso:

  • Bruciore di stomaco
  • Rigurgito di alimenti o liquidi in bocca
  • Riflusso di acido dello stomaco nell’esofago (reflusso acido)
  • Difficoltà a deglutire
  • Dolore toracico o addominale
  • Mancanza di respiro
  • Tachicardia (battiti accelerati)
  • Mal di gola frequenti

I farmaci sono la terapia più diffusa per curare tale condizione, mentre nei casi più gravi si ricorre alla chirurgia. Più avanti ti spiego che non sono l’unico approccio, ma che anzi l’osteopatia insieme agli esercizi ed i consigli che ti darò possono non solo curare ma intervenire direttamente su una delle cause più comuni del problema, risolvendola o al massimo eliminando o alleviando i sintomi dell’ernia iatale.

Le cause

Un’ernia iatale si verifica quando il tessuto muscolare indebolito consente allo stomaco di risalire attraverso il diaframma.

Ci sono diversi sistemi di contenzione che servono ad impedire la risalita degli acidi gastrici all’interno dell’esofago costituendo una vera barriera antireflusso. Uno di questi è il muscolo diaframma, che si trova proprio sopra lo stomaco ed è connesso all’esofago tramite un legamento specifico, la cui integrità, concorre al corretto funzionamento della valvola che divide l’esofago dallo stomaco, ovvero il cardias. Il diaframma risulta essere cruciale perché, data la sua forma a cupola, quando per vari motivi rimane contratto, tende ad appiattirsi. Quando ciò avviene, si crea una dinamica per cui il tratto dell’esofago che è nell’addome insieme al cardias tende a risalire all’interno del foro di questo muscolo nel torace o il reflusso acido.

Osteopatia

L’approccio osteopatico interviene nella facilitazione neurologica e biomeccanica del diaframma (per la stretta correlazione con l’esofago e quindi con lo stomaco) e del sistema fasciale, che ricopre e coordina quello muscolare, in modo che, il cardias, libero da tensioni anomale fasciali tra esofago e diaframma, possa esercitare bene la sua azione di “valvola anti-reflusso”, normalizzando il suo tono di chiusura.

I trattamenti, gli esercizi e tutto quello che faremo non richiede in alcun modo l’interruzione della terapia farmacologica. In base all’evoluzione sintomatologica parlerai con il tuo medico, che deciderà ciò che è più opportuno per salvaguardare l’esofago dalle reazioni dovute al contatto con gli acidi gastrici.
Generalmente sono necessarie poche sedute per dare solidità ai risultati. Ciò che è essenziale comprendere è che i traguardi saranno raggiunti se ai trattamenti seguirà l’impegno e la costanza nell’esecuzione quotidiana degli esercizi tra una visita e l’altra.

Comincia ora

Prenota una visita di controllo. Verifico lo stato di salute del tuo corpo, i trattamenti e gli esercizi per migliorare il tuo benessere.

Stile di vita e rimedi casalinghi

Apportare alcune modifiche allo stile di vita può aiutare a controllare i sintomi e i segni causati da un’ernia iatale. Prova a:

  • Mangiare diversi pasti più piccoli durante il giorno anziché pochi pasti abbondanti
  • Evita cibi che provocano bruciori di stomaco, come cibi grassi o fritti, salsa di pomodoro, alcool, cioccolato, menta, aglio, cipolla e caffeina
  • Evita di sdraiarti dopo un pasto o di mangiare più leggero a fine giornata
  • Mangia almeno due o tre ore prima di coricarsi.
  • Mantenere un peso sano
  • Smettere di fumare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *